Sabrina Franchini e le sue borse ecofriendly

Le creazioni della stilista modenese in compagnia di “ComeDiLuce”, Sabrina Franchini e “Settedifiori”  

Chi sostiene che le donne non sappiano fare gruppo, non era sicuramente tra gli invitati alla presentazione della collezione primavera-estate di Maria Vittoria Atelier. La stilista, e squisita padrona di casa, ha voluto accanto a sé anche Letizia Piani e Chiara Tagliazucchi con i loro gioielli “ComeDiLuce” ispirati alla secondary jewellery dell’epoca vittoriana, Sabrina Franchini e le sue borse ecofriendly, anallergiche e nichel free e Giulia Marenzi del laboratorio floreale “Settedifiori”. Unico cavaliere: Nicolò Paoli (artista figlio del cantautore Gino) che ha esposto alcuni suoi quadri della serie flowers 2014. Maria Vittoria Severi, con i cocktail party di presentazione delle sue collezioni, ha trovato la formula giusta per far conoscere ogni sei mesi le proprie creazioni, mescolando tutti quegli ingredienti che piacciono tanto a tutte le donne: moda, gioielli, fiori e chiacchiere davanti ad un raffinato buffet curato per l’occasione da Riso & Risa. «Durante questi mesi di viaggi, ricerche e studi, mi sono accorta che tanti miei colleghi stilisti si sono dimenticati di creare per il mercato europeo privilegiando quello asiatico, quello russo e quello mediorientale – dice Maria Vittoria – io ho cercato di riportare l’attenzione sul nostro gusto, riportando la Vecchia Europa al centro del mondo com’era un tempo». Abiti scivolati adatti ad ogni età, blocchi di colore come l’attraente rosso geranio o il verde, il classico dualismo tra bianco e nero tanto caro a Coco Chanel e ancora qualche stampa jacquard, «ma non ho voluto esagerare con le stampe, dato che sono state proposte fin troppo, ed è molto facile fare una collezione nuova basandosi solo sulla grafica» precisa la stilista. «Ho proposto molte bluse e camicie, anche in versione corta vista la tendenza al ritorno del crop top come andava negli anni ’90 – continua – perché fondamentalmente sono convinta che una donna sia elegantissima anche in camicia e jeans se la camicia ha un ottimo taglio ed è creata con tessuti di un certo livello». Per la sera tocchi di macramè e leggerissimi abiti neri con dettagli in pizzo chantilly. Un outifit non è finito se non accessoriato e Maria Vittoria ha chiesto a Sabrina Franchini di portare alla presentazione alcuni modelli della sua collezione di borse tutte realizzate nella nostra provincia, con rigidi controlli sull’atossicità senza però tralasciare il glamour e la comodità. Ad illuminare questi look i gioielli eterni di “ComeDiLuce” con i loro messaggi poetici e il loro sapore di un tempo lento che non corre come quello sulle passerelle già proiettate all’estate 2015.

di Maria Vittoria Melchioni

Fonte: Gazzetta di Modena